Studio esamina reliquie San Mercuriale

È partito con la 'ricognizione canonica' lo studio scientifico che esaminerà le reliquie di San Mercuriale, patrono di Forlì, con l'obiettivo di avere una conoscenza più approfondita del Santo: il progetto è in collaborazione con Ausl Romagna Cultura, Diocesi di Forlì-Bertinoro e con il contributo del Lions Terre di Romagna. Ieri sera, tra le 'secolari mura' dell'abbazia di San Mercuriale nella città romagnola, è stata fatta la ricognizione dei resti mortali del Santo, primo vescovo di Forlì, che visse all'inizio del V secolo. Il parroco, don Enrico Casadio, ha rotto i sigilli sui reliquiari per permettere l'accesso ai resti osteologici. La ricognizione, primo passo di un progetto di studio che impegnerà numerosi ricercatori e laboratori nei prossimi mesi, si è avvalsa della collaborazione di Luca Saragoni, anatomopatologo, e di Enrico Petrella, radiologo, entrambi dell'Ausl della Romagna.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Ravenna Today
  2. Ravenna & Dintorni
  3. Corriere Adriatico
  4. VivereMarche
  5. SulPanaro.net

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Alfonsine

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...