Studio esamina reliquie San Mercuriale

È partito con la 'ricognizione canonica' lo studio scientifico che esaminerà le reliquie di San Mercuriale, patrono di Forlì, con l'obiettivo di avere una conoscenza più approfondita del Santo: il progetto è in collaborazione con Ausl Romagna Cultura, Diocesi di Forlì-Bertinoro e con il contributo del Lions Terre di Romagna. Ieri sera, tra le 'secolari mura' dell'abbazia di San Mercuriale nella città romagnola, è stata fatta la ricognizione dei resti mortali del Santo, primo vescovo di Forlì, che visse all'inizio del V secolo. Il parroco, don Enrico Casadio, ha rotto i sigilli sui reliquiari per permettere l'accesso ai resti osteologici. La ricognizione, primo passo di un progetto di studio che impegnerà numerosi ricercatori e laboratori nei prossimi mesi, si è avvalsa della collaborazione di Luca Saragoni, anatomopatologo, e di Enrico Petrella, radiologo, entrambi dell'Ausl della Romagna.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Ravenna Web Tv
  2. Ravenna Today
  3. Ravenna Today
  4. Forli Today
  5. Ravenna Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Alfonsine

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...